<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=239077339852941&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il Blog delle Applicazioni Cloud per la gestione d'impresa

ll Blog dedicato alle applicazioni gestionali Cloud 

In questo blog approfondiamo le potenzialità delle applicazioni in Cloud per supportare e migliorare la gestione aziendale. Si parla di Marketing Automation, sistemi di supporto alle vendite (CRM) e sistemi integrati per la gestione globale dell'azienda (ERP). 

 

Iscriviti al webinar | ERP + E-commerce

 

Voucher Digitalizzazione: un'opportunità per le PMI?

Scritto da Lisa Rossi

Trovami su:

29-dic-2017 14.25.00

Grafica articolo Voucher Digitalizzazione.png

Da circa metà gennaio 2018, le micro, piccole e medie imprese italiane potranno richiedere un contributo fino a 10mila euro su spese legate alla digitalizzazione e l’ammodernamento dei propri processi.

Con il Voucher Digitalizzazione, parte infatti un importante progetto di svecchiamento delle PMI italiane, che potranno ora contare su nuovi finanziamenti ministeriali.

In questo articolo, cercherò di fare un po' di luce su questo argomento, definendo cos’è, come funziona e come richiedere il Voucher Digitalizzazione.

  1. Cos'è il Voucher Digitalizzazione
  2. Chi può richiedere il Voucher
  3. Come e quando presentare la domanda
  4. Come verrà erogato il Voucher
  5. Conclusioni

 

Cos’è il Voucher Digitalizzazione:

Per stimolare l’avanzamento tecnologico delle PMI italiane, il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) ha stanziato un totale di 100 milioni di euro, suddivisi su base regionale. 

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili, e che dovranno essere successive alla prenotazione del voucher.

Tali finanziamenti verranno erogati sotto forma di Voucher e riguardano unicamente l’acquisto di software, hardware e/o servizi di consulenza specialistica al fine di:

  1. migliorare l’efficienza aziendale;
  2. modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  3. sviluppare soluzioni e-commerce;
  4. fruire della connettività a banda larga o ultralarga;
  5. fruire del collegamento a internet tramite la tecnologia satellitare;
  6. formare il personale nell’ambito ICT.

Per ottenere il Voucher, l’azienda deve prevedere un progetto strutturato: innanzitutto deve decidere su quale delle aree investire per modernizzare i propri processi, dovrà poi procedere alla compilazione e alla presentazione della domanda ed, infine, alla realizzazione e rendicontazione del progetto.

N.B.! 

Tutte queste fasi sono regolamentate dal provvedimento secondo specifiche indicazioni e un errore commesso in una di queste può comportare la revoca del finanziamento: per questo motivo, ti consigliamo caldamente di appoggiarti a degli esperti consulenti!

 

Chi può richiedere il Voucher:

L’iniziativa è rivolta alle micro, piccole e medie imprese italiane, a prescindere dalla forma giuridica e dal regime contabile.

Anche gli studi professionali e i liberi professionisti potranno richiedere le agevolazioni, a patto però che svolgano la propria attività in forma di impresa e risultino iscritti al Registro delle imprese.

Non potranno, invece, richiedere il voucher i settori esclusi nel Regolamento (UE) n. 1407/2013 “de minimis”, ossia le imprese operanti nei settori riconducibili alla produzione primaria di articoli agricoli, della pesca e dell’acquacoltura. Se però, tali imprese svolgono anche attività economiche ammissibili, possono richiedere il Voucher, a patto che tali attività siano tenute adeguatamente separate (anche a livello contabile).

 

Come e quando presentare la domanda:

La domanda di accesso al Voucher potrà essere presentata tramite una specifica procedura online, che verrà messa a disposizione sul sito del governo. Si potrà accedere alla procedura informatica già a partire dal 15 gennaio, ma l'invio della domanda potrà essere fatto a partire dalle ore 10:00 di martedì 30 gennaio 2018 fino alle 17:00 di venerdì 9 febbraio 2018.

Per accedere alla procedura, il richiedente (ossia il legale rappresentante, o una persona da lui delegata tramite apposito iter) dovrà innanzitutto autenticarsi tramite la Carta nazionale dei servizi (CNS). La Carta nazionale dei servizi è un dispositivo (smart card, chiavetta USB) che contiene un “certificato digitale” di autenticazione personale, ottenibile tramite richiesta alle Camere di Commercio, oppure enti pubblici come Regione, Province, Comuni o organismi privati.

E’ poi richiesto, per il completamento della compilazione della domanda di accesso alle agevolazioni, il possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Per essere validi, la domanda e i relativi allegati dovranno essere firmati digitalmente.

La presentazione della domanda deve avvenire secondo i seguenti tempi/modalità:

  1. a partire dalle ore dal 15 gennaio 2018: il richiedente potrà accedere alla procedura di domanda di prenotazione del voucher digitalizzazione;
  2. una volta fornite tutte le informazioni e caricati gli allegati richiesti, verrà generata la domanda in formato PDF, a cui dovrà essere apposta la firma digitale;
  3. caricata la domanda digitalmente firmata verrà rilasciato un “codice di predisposizione domanda” necessario per l’invio della domanda;
  4. si potrà quindi procedere all’invio della domanda di accesso alle agevolazioni, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

L’azienda è comunque tenuta a verificare l’esattezza delle informazioni presenti nel Registro delle imprese, e, eventualmente, effettuare le necessarie rettifiche.  

Scarica il fac-simile - Domanda per l’assegnazione del Voucher.

 

Come verrà erogato il Voucher:

Entro 30 giorni dalla chiusura della domanda il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher, indicando, su base regionale, le imprese che beneficeranno dell’agevolazione e il suo importo.

Nel caso in cui l’ammontare delle prenotazioni ricevute superi l’importo stanziato per l’iniziativa, il Ministero procederà alla ripartizione delle risorse in proporzione ai fabbisogni (e a prescindere dalla data di presentazione della domanda; non viene quindi data priorità a chi ha presentato prima la domanda).

Per poter ricevere il Voucher, l’impresa deve essere iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione e, per poter usufruire del Voucher, deve presentare la richiesta di erogazione tramite l’apposita procedura informatica.

La richiesta di erogazione, deve essere effettuata entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese per cui si richiede l’agevolazione. Al momento della richiesta, deve essere inserita anche la documentazione relativa alla rendicontazione delle spese sostenute.

Per rientrare nelle agevolazioni, questi acquisti devono essere effettuati in seguito alla pubblicazione sul sito istituzionale del governo (http://www.mise.gov.it/) del provvedimento cumulativo di assegnazione del voucher.

Entro 60 giorni dalla richiesta di erogazione del Voucher, il Ministero verifica l’ammissibilità e l’avvenuto saldo delle spese indicate, e determina l’importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa che sono risultati ammissibili.

Scarica il fac simile - Richiesta di erogazione del Voucher digitalizzazione.

 

Conclusioni: 

Vale dunque la pena richiedere il Voucher Digitalizzazione? 

Tutte le aziende hanno ormai ben chiaro che stanno cambiando le regole del gioco e che per sopravvivere devono adattarsi a questo cambiamento.

D'altronde; se, nell'era del web, i tuoi clienti comprano online, non puoi non valutare un canale e-commerce. O, ancora, se, nell'era della velocità, gli strumenti applicativi rallentano le attività aziendali, non puoi non metterne in dubbio l'efficacia.

La digitalizzazione non è quindi una scelta, quanto un obbligo e avvalendosi di questo Voucher, le aziende possono limitare i costi di un passaggio comunque inevitabile: un'opportunità da non sottovalutare!

D'altro canto, come avrai capito, l'iter per ottenere il Voucher non è banale e, considerata la posta in gioco, ti consigliamo di appoggiarti ad uno studio di consulenza finanziaria specializzato.

 


  Richiedi un preventivo per Starty ERP Cloud

 

Topics: Applicazioni Cloud, Eventi, Varie

Iscriviti al Blog delle applicazioni gestionali Cloud

Scrivi i tuoi commenti

Iscriviti al blog

Segui Mayking

Articoli recenti